Lo Psicologo – Chi è davvero e cosa fa?

Introduzione alla figura dello psicologo


Pubblicato da Claudia in Psicologia

 

Che lavoro fa lo psicologo?

Se  avete pensato: “Che banalità! Cura i pazzi!” , oppure “È quello che sta col lettino…..e scrive!”,  oppure “Ah, è quello che dà le medicine ai pazzi”, non preoccupatevi. E’ normale essere confusi.

In questo articolo proverò a spiegarne il titolo, e come si acquisisce. Elencherò poi molto brevemente alcune delle tipologie di psicologi, e mi soffermerò su quello specializzato nell’ ambito clinico.

Allora: innanzitutto, quella dello Psicologo è una professione regolamentata dalla legge 56/89, e da un codice deontologico.
Il titolo è quindi riconosciuto dallo Stato Italiano, e si raggiunge solo in seguito a lunghi passaggi accademici, che potete vedere nell’immagine qui accanto.

In secondo luogo, il primo articolo della legge 56/89 cita:
“La professione di psicologo comprende l’uso degli strumenti conoscitivi e di intervento per la prevenzione, la diagnosi, le attività di abilitazione-riabilitazione e di sostegno in ambito psicologico rivolte alla persona, al gruppo, agli organismi sociali e alle comunità.
Comprende altresì le attività di sperimentazione, ricerca e didattica in tale ambito”, e, parafrasando l’articolo 3 del codice deontologico, si occupa di benessere, e lo fa utilizzando gli strumenti propri della sua professione, che possono variare dal colloquio (che non è una normale “chiacchierata”), all’utilizzo di test, interviste, e così via.

Quindi, sembra che si occupi di ben-essere!

Ma…nello specifico…cosa fa?

Prima di poter rispondere a questa domanda, dobbiamo capire di che tipologia di psicologo stiamo parlando.
Eh, perché come in tutte le professioni, non c’è una sola specializzazione! In base al percorso formativo, e all’esperienza maturata sul campo, possiamo trovare psicologi: clinici, del lavoro, dello sport, scolastici, neuropsicologi, psicologi forensi e criminologi, psicologi della salute e così via.

Uno di questi, il clinico, si occupa di studiare le difficoltà psicologiche e relazionali delle persone.
E cosa fa?
Offre colloqui di counselling, di supporto e di sostegno, e fa prevenzione e riabilitazione per migliorare la qualità della vita, di individui, coppie o famiglie che portano un disagio, o che sono in un periodo di vita particolare.

Disagio -attenzione- non significa pazzia! [per un approfondimento sul termine “pazzia” si rimanda altrove].
Significa sentire la necessità, o il desiderio curioso di parlare con qualcuno che non sia un amico o un parente, ma un professionista esperto.

Esperto di che?

Di problemi relazionali, magari, o di invecchiamento sereno, di genitorialità, di ansia,di dipendenze, solo per fare alcuni esempi.

Inoltre, il fatto che con lui si parli invece di “fare” non dev’essere un ostacolo, perché è proprio nel “fare” quella relazione con lui, che è autentica e sincera, che ci diamo il permesso di fermarci un attimo.
Di prenderci del tempo (solitamente 1h)
e dello spazio (la stanza dei colloqui)
per noi.
Solo per noi.

E in quella relazione, basata sulla costruzione reciproca della fiducia, iniziare a capire cosa ci sta accadendo, perché reagiamo in quel modo invece che in un altro; come possiamo migliorarci, cosa pensiamo per davvero, e cosa ci siamo raccontati fino ad oggi.

Lo psicologo, quindi, non è colui che “usa il lettino”, né quello che “sta con i pazzi”, ma è colui che si prende cura delle persone (anche senza particolari sofferenze) attraverso l’utilizzo del logos, ovvero della parola, con l’obiettivo di sostenerle in un periodo critico, o di potenziare il loro stato di salute, di abilità, di autostima, o di forza.

 

Per maggiori informazioni, è possibile consultare:
la legge 56/89 qui: http://www.sipap.it/legge-5689/
il codice deontologico qui: http://www.psy.it/codice-deontologico-degli-psicologi-italiani
e cercare uno psicologo qui: http://www.psy.it/

Io resto a disposizione per dubbi, curiosità o storie!


Autore

Claudia

Claudia

Ciao a tutti, sono Claudia Cito, e sono una Psicologa. Le mie passioni principali sono la Psicologia e la Musica, perciò credo che scriverò principalmente di quello. Se avete dubbi o curiosità, non esitate a contattarmi. Buona giornata e buona lettura!



Tags

psiche psicologia psicologo salute mentale

Commenti