Sole: quali danni causa all’organismo e come prevenirli


Pubblicato da Cecilia in Salute

Nell’articolo precedente vi ho elencato quali sono i benefici che il Sole può dare al nostro corpo. In questo articolo, invece, vi parlerò di tutti i danni che i raggi solari possono causare al nostro corpo, e quali possono essere i modi per prevenirli.

Danni del Sole

Uno dei primi danni provocati dal Sole sono le scottature, ovvero delle lesioni cutanee che si manifestano sotto forma di rossori che possono causare anche dolori acuti.
Molto spesso, dopo una giornata passata sotto al sole, si percepisce una sensazione di secchezza della pelle, soprattutto sul viso, con la conseguente nascita delle rughe anche sulle pelli giovani. Si ha il cosiddetto fotoinvecchiamento  che causa l’ispessimento di una proteina della pelle che è il collagene, la perdita di elasticità, il rallentamento della circolazione sanguigna e la riduzione di acido ialuronico, dopo lunghe esposizioni ai raggi solari.

Un altro danno è la porpora attinica, che si manifesta sotto forma di sanguinamento delle zwarning-577062_1280one colpite dal sole simili a dei lividi. Oppure la cheratosi attinica, che si manifesta con dei gonfiori squamosi sulla pelle, che possono essere rossi, gialli o marroncini. Circa il 15% di cheratosi attiniche si trasformano in tumori. Tuttavia, questi non sono molto frequenti.

Molti sostengono che il sole è la causa del tumore alla pelle. In realtà non è proprio così. Il sole può causare solo tumori non aggressivi che riguardano il rivestimento cutaneo. Il vero melanoma aggressivo è generalmente causato da predisposizione genetica e dal fototipo chiaro (carnagione chiara); per cui il Sole diviene il fattore scatenate che rende aggressiva una predisposizione innata ad un tumore.
Le cose si complicano, però, quando i raggi solari penetrano nella pelle raggiungendo il derma e dunque danneggiano il DNA delle cellule della pelle. Generalmente i danni al DNA causano la morte della cellula, in alcuni casi però, può accadere che la mutazione genetica causi la divisione incontrollata di queste.

Il Sole inoltre può causare danni agli occhi o, per meglio dire, vere e proprie scottature molto dolorose ma facilmente curabili. Può avvenire, però, di imbattersi in forme più dannose come la cataratta.

Come prevenirli?

  1. È opportuno utilizzare, nella prima settimana di esposizione, una protezione solare alta (30 per le carnagioni scure, 50 per le carnagioni da medie a chiare) in modo da preparare la pelle ad una abbronzatura sane e omogenea;
  2. evitare di esporsi nelle ore più calde della giornata ovvero dalle 11 alle 16 psun-791524_1280erché i raggi UVB sono molto forti e potrebbero causare delle vere e proprie ustioni;
  3. Spalmare su tutto il corpo la protezione solare almeno 15 minuti prima dell’esposizione e rinnovare la dose di crema ogni 3 ore;
  4. non utilizzare creme solari degli anni precedenti, perché i filtri solari possono deteriorarsi facilmente;
  5. munirsi sempre di cappello e occhiali da sole!
  6. particolare attenzione ai bambini, la cui pelle è molto più sensibile e delicata.

Sconfiggere i danni del sole è faticoso, ma prevenirli è molto semplice. Seguiamo tutti queste semplici regole, aggiungiamo una alimentazione ricca di vitamine e minerali, così possiamo goderci tutti i benefici che il sole ci regala.


Autore

Cecilia

Cecilia

Ciao a tutti, mi chiamo Cecilia Stella, sono una scrittrice di questo sito e mi occupo di alcune rubriche. Ho conseguito il diploma presso Liceo Scienze Umane Opz. Economico-Sociale e sto conseguendo la laurea in Economia Finanza e Mercati. Sono un'appassionata di Scienza, Salute e Benessere. Spero che i miei articoli vi possano essere di aiuto. Clicca sul mio nome per leggere tutti i miei articoli e seguici sui social!



Tags

bambini collagene filtri solari protezione solare scottatura sole tumore alla pelle

Commenti