A caccia di sangue: come vivono le Zanzare|Punture, Malattie e Protezione


Pubblicato da Raffo in Zoologia

Come abbiamo detto in precedenza, solo le zanzare femmina pungono. Loro sono attratte da diverse cose, incluso il calore (raggi infrarossi), luce, sudore, odore corporeo, acido lattico e anidride carbonica. La zanzara atterra sulla nostra pelle ed infila la sua proboscide (la proboscide è molto pungente e sottile, così non possiamo sentirla quando entra). La sua saliva contiene proteine (anticoagulanti) che evitano la coagulazione del sangue in modo da poter succhiare il sangue e portarlo nel suo addome (circa 5 microlitri per quanto riguarda una zanzara Aedes aegypti).

Se disturbata essa vola via, altrimenti rimane fino a che non avrà riempito il suo addome. Se si tagliasse il suo nervo sensitivo dell’addome, la zanzara continuerebbe a succhiare sangue finché non scoppia.

Dopo averti morso un po’ di saliva rimane nella puntura. Le proteine presenti nella saliva scatenano una risposta immunitaria nel tuo corpo che causa un rigonfiamento dell’area dove sei stato punto (questo rigonfiamento è chiamato ponfo) e scatena prurito. Alla fine, il rigonfiamento sparisce, ma il prurito rimane fino a che le cellule immunitarie non distruggono completamente le proteine della saliva.

Per curare le punture di zanzara, dovresti lavarle con acqua e sapone neutro. Prova ad evitare di grattare l’area del morso altrimenti aumenterà il prurito. Ci sono alcuni medicinali anti-prurito come lozioni Calamine o creme al cortisone da banco che possono alleviare il prurito. In genere, non è necessario prestare attenzioni mediche (tranne se hai vertigini o nausea, che potrebbero indicare diverse reazioni allergiche al morso).

Malattie:

Le zanzare potrebbero portare diversi tipi di malattie che sono causate da batteri, parassiti o virus. Queste possono essere:

  • 10856848295_642d6be6f1_oLa Malaria, una malattia causata da un parassite che è trasmessa dalla zanzara Anopheles. Il parassite cresce nel circolo ematico e può produrre sintomi che si sviluppano ovunque dai sei-otto giorni a vari mesi dopo l’infezione. I sintomi includono febbre, brividi, mal di testa, dolori muscolari e malessere generale (simile ai sintomi di un’influenza). La Malaria è una grave malattia che può essere mortale ma può essere trattata con farmaci anti-malaria. Questa malattia si sviluppa principalmente nelle aree con clima tropicale o sub-tropicale.
  • La Febbre Gialla, una malattia che non è stata debellata negli Stati Uniti o in Europa, ma che è ancora presente in Africa e parte del Sud America. Essa è trasmessa dalla zanzara Aedes aegypti. La febbre gialla produce sintomi simili alla malaria, ma include anche nausea, vomito e ittero. Come la malaria, la febbre gialla può essere mortale. Non ci sono cure per questa malattia, ma solo trattamenti per alleviare i sintomi. La febbre gialla può essere controllata con la vaccinazione e l’allontanamento di zanzare.
  • L’Encefalite, un disturbo causato da virus che sono trasmessi dalle zanzare come le Aedes o le Culiseta. I sintomi dell’encefalite consistono in febbre alta, torcicollo, mal di testa, confusione e stanchezza/sonnolenza. Ci sono diversi tipi di encefalite che possono essere trasmessi dalle zanzare, come Saint-Louis, equina dell’Est, equina dell’Ovest, LaCrosse e del Nilo occidentale. L’encefalite del Nilo occidentale è in aumento nell’est degli Stati Uniti che ha sollevato preoccupazioni circa il controllo delle zanzare.
  • La Dengue, conosciuta anche come febbre di dengue è una malattia trasmessa dalla zanzara tigre asiatica, nativa nell’Est dell’Asia. Essa è anche trasmessa dalla zanzara Aedes aegypti nei tropici. La dengue è causata da un virus che produce una serie di disturbi, dall’influenza virale all’influenza emorragica. Essa è molto pericolosa specialmente per i bambini.

NON L’HIV
Il virus dell’immunodeficienza umana (HIV) che causa l’AIDS non può sopravvivere nella zanzara e pertanto non può essere trasmesso da una persona ad un’altra tramite le punture di zanzara.

Vedremo come eliminare le popolazioni di zanzare nel prossimo articolo. Resta aggiornato su #Acacciadisanguemettendo mi piace alla nostra pagina facebookseguendoci su twitter o google +.

a


Autore

Raffo

Raffo

Ciao a tutti, mi chiamo Raffaele Cocomazzi e sono il cofondatore di BMScience. Sono appassionato di Scienza, Medicina, Chimica e Tecnologia. Diplomato presso l'ISIS "Luigi Di Maggio" di San Giovanni Rotondo (FG) con opzione Biotecnologie Sanitarie e studente di medicina presso l'Università degli Studi di Foggia. Se ti piacciono i miei contenuti lascia un commento ed aiutaci a diffonderli. Per contattarmi o maggiori informazioni seguimi su: Twitter o Facebook.




Tags

anticoagulanti dengue encefalite Febbre gialla malaria ponfo proboscide puntura saliva zanzare

Commenti